Area tecnica |

Tolleranze

Tolleranze
Le tolleranze e i difetti di fabbricazione ammissibili per la produzione di O-Ring, vengono trattati a livello internazionale da diverse normative. Facendo riferimento alla norma DIN 3771 che segue le indicazioni della norma internazionale ISO 3601, abbiamo elaborato delle tabelle di tolleranza e di finitura superficiale e geometrica per stabilire i limiti di accettabilità, al di sopra dei quali gli O-Ring devono essere scartati.

In tabella 10.1 vengono riportate le tolleranze diametrali della sezione degli O-Ring, mentre in tabella 10.2 quelle relative al diametro interno.

I valori di tolleranza indicati nelle tabelle 10.1 e 10.2, fanno riferimento a campioni con mescola nitrile-butadiene (NBR) con durezza di 70 IRHD, mescola che è stata presa a riferimento per la stesura delle norme. A causa del diverso indice di ritiro presentato dalle varie mescole, tali valori di tolleranza possono non essere riscontrati per O-Ring con mescole o durezze differenti. Se il rispetto di tali tolleranze pregiudica le capacità di tenuta del sistema, devono essere realizzati stampi appositi. I difetti di forma riscontrabili negli O-Ring, sono presi in esame dalla norma DIN 3771, che li cataloga e ne stabilisce i limiti di accettabilità.

In tabella 10.3 sono riportati i vari difetti e i valori limite. La norma stabilisce due diversi livelli di accettabilità: Livello di qualità N – per applicazioni nei più diversi settori dell'industria; Livello di qualità S – per applicazioni speciali dove è richiesta un'elevata corrispondenza ai valori progettuali, e dove la presenza di difetti anche minimi possa pregiudicare la sicurezza.

I difetti identificati dalla norma sono riconducibili a problemi che possono presentarsi in fase di stampaggio degli O-Ring:
  • variazione di forma: le due metà dell'O-Ring presentano dimensioni differenti a causa di un non perfetto allineamento dello stampo;
  • disassamento: le due metà dell'O-Ring presentano assi distinti non allineati; questo difetto può essere causato dallo spostamento laterale relativo tra le due parti dello stampo;
  • variazione dimensionale: le due metà dell'O-Ring presentano dimensioni diverse; la causa può essere la il non corretto dimensionamento di una delle due parti dello stampo;
  • giunzione imperfetta combinata: la presenza di bave sul diametro interno e/o su quello esterno, è legata alla fase di stampaggio. La presenza eccessiva di bave può essere causata dall'usura degli stampi, ma anche da difetti di iniezione del materiale o non completa chiusura delle due parti dello stampo;
  • ritiro eccessivo: l'O-Ring presenta mancanza di materiale nella zona di giunzione. La causa può essere lo stampo dimensionato non correttamente in funzione della mescola.
Area tecnica
Visualizza nel dettaglio
la tabella principale delle mescole
Tabella tecnica in formato .pdf
Tabella 10.1 e 10.2
Tabella 10.3